NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Approvo` acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIES

Cosa sono i Cookies
Un cookie è un file di testo che un sito web salva sul browser del computer dell’utente. Solitamente i cookie consentono di memorizzare le preferenze espresse dall’utente per non dover essere reinserite successivamente. Il browser salva l’informazione e la ritrasmette al server del sito nel momento in cui l’utente visita nuovamente quel sito web.

Uso dei Cookies

L’accesso ad una o più pagine del sito può generare i seguenti tipi di cookies:

  • Cookie      tecnici:      consentono il corretto utilizzo del sito. Possono essere di due tipi:
  • Persistenti:       rimangono memorizzati sul browser dell’utente fino a una certa data       preimpostata e variabile da Cookie a Cookie;
  • Di       sessione: vengono cancellati una volta chiuso il browser.
  • Cookie      analitici:      utilizzati dal server o da terze parti per raccogliere dati in forma      anonima e aggregata sull’utilizzo del sito web, la sorgente di traffico,      le pagine visitate e il tempo trascorso sul sito;
  • Cookie      tecnici di terze parti: utilizzati da      terze parti per consentire l’integrazione del sito con i profili social      per le preferenze espresse sui social network e la condivisione dei      contenuti da parte degli utenti.

Disabilitazione dei cookie
La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente, ma è possibile rifiutarli. Se non si desidera ricevere o memorizzare i cookie, si possono modificare le impostazioni di sicurezza del browser utilizzato (ad es.: Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari Opera, ecc…). Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Indicazioni circa le modalità di gestione dei cookie possono essere acquisite consultando i siti ufficiali dei browser.

Intesa fra Comune e le OO.SS confederali e pensionati di Cgil, Cisl e Uil

VIAREGGIO, 30 marzo - In occasione dell’approvazione del bilancio preventivo 2017, dopo alcuni incontri informativi sulle tematiche inerenti alcune partite del bilancio stesso, si è arrivati questa mattina ad un accordo sindacale tra l’Amministrazione e le OO.SS. confederali e pensionati di CGIL CISL E UIL.

 

Presenti all’incontro, che si è tenuto in municipio, oltre al vicesindaco Valter Alberici, l’assessore al Bilancio Laura Servetti, l’assessore al Welfare Gabriele Tomei, Rossano Rossi (Confederazione  CGIL), Confederazione CISL, con Patrizia Pellegatti, Giacomo Saisi (Confederazione Uil), Francesco Fontana e Paolo Bertolucci (Federazione Pensionati SPI CGIL), Massimo Santoni e Attilio Puppo (Federazione Pensionati FNP CISL), Antonio Malacarne  e Giancarlo Lippi (Federazione Pensionati UILP UIL).

«La particolare condizione finanziaria del Comune, derivante dai vincoli di legge conseguenti al dissesto, non consente grossi margini di manovra – dichiara il vicesindaco Valter Alberici – tuttavia c’era l’esigenza di riprendere i rapporti per definire da un lato azioni che possano promuovere lo sviluppo del territorio, dall’altro tutelino le fasce più deboli della popolazione».

A questo scopo sono stati definiti gli obiettivi comuni, sostanzialmente: combattere la lotta all’evasione, aprire un dibattito sui temi riguardanti la Sanità anche coinvolgendo la Società della Salute e il Distretto Sanitario, pensare all’eventualità di rateizzazioni di tariffe per favorire nei pagamenti anche attraverso l’utilizzo dell’ISEE, le fasce più deboli della popolazione.

In particolare l’Amministrazione Comunale si è impegnata ad aprire un tavolo con le OO.SS. allo scopo di sottoscrivere un nuovo protocollo d’intesa in materia di appalti pubblici, concessioni di lavori, forniture e servizi, attraverso il quale sia nel rispetto del nuovo codice degli appalti e delle modifiche che potrebbero intervenire, sia delle disposizioni in  materia di lotta alla criminalità organizzata, si definiscano principi fondamentali che possano determinare una economia sana che ha come priorità l’occupazione e la qualità del lavoro, garantendo al contempo legalità, efficienza e coesione sociale.

«Un confronto proficuo che ci ha visto operativi e concordi – conclude Alberici -: siamo molto soddisfatti dell’obiettivo raggiunto e fiduciosi che il lavoro iniziato possa portare presto i risultati sperati».

ALTRE NOTIZIE SONO PRESENTI NELLE "BREVI DALL'ENTE" NEL MENU IN ALTO