NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Approvo` acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIES

Cosa sono i Cookies
Un cookie è un file di testo che un sito web salva sul browser del computer dell’utente. Solitamente i cookie consentono di memorizzare le preferenze espresse dall’utente per non dover essere reinserite successivamente. Il browser salva l’informazione e la ritrasmette al server del sito nel momento in cui l’utente visita nuovamente quel sito web.

Uso dei Cookies

L’accesso ad una o più pagine del sito può generare i seguenti tipi di cookies:

  • Cookie      tecnici:      consentono il corretto utilizzo del sito. Possono essere di due tipi:
  • Persistenti:       rimangono memorizzati sul browser dell’utente fino a una certa data       preimpostata e variabile da Cookie a Cookie;
  • Di       sessione: vengono cancellati una volta chiuso il browser.
  • Cookie      analitici:      utilizzati dal server o da terze parti per raccogliere dati in forma      anonima e aggregata sull’utilizzo del sito web, la sorgente di traffico,      le pagine visitate e il tempo trascorso sul sito;
  • Cookie      tecnici di terze parti: utilizzati da      terze parti per consentire l’integrazione del sito con i profili social      per le preferenze espresse sui social network e la condivisione dei      contenuti da parte degli utenti.

Disabilitazione dei cookie
La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente, ma è possibile rifiutarli. Se non si desidera ricevere o memorizzare i cookie, si possono modificare le impostazioni di sicurezza del browser utilizzato (ad es.: Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari Opera, ecc…). Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Indicazioni circa le modalità di gestione dei cookie possono essere acquisite consultando i siti ufficiali dei browser.

Mai più strade allagate: stanziati 87mila euro per la manutenzione della fognatura bianca

VIAREGGIO, 5 aprile - Prevenire gli allagamenti, individuare presto e bene guasti o malfunzionamenti, predisporre un piano coordinato di interventi sulle fontane ornamentali: questo l’obiettivo che si pone l’Amministrazione Del Ghingaro con lo stanziamento di oltre 87mila euro per i lavori di manutenzione che serviranno a ripulire tubazioni e cavitoie soprattutto lungo le sedi stradali.

Nel dettaglio, 48mila euro saranno finalizzati alla pulizia sia della fognatura bianca che delle vasche delle fontane monumentali, 39.200 euro invece per i lavori di manutenzione alle stazioni di sollevamento e per l’installazione del sistema di telecontrollo.

 

«La rete fognaria per la raccolta e lo smaltimento delle acque meteoriche necessita urgentemente e continuamente di manutenzione – commenta l’assessore Federico Pierucci -: rifiuti, foglie, semplicemente rena o anche coriandoli, possono causare intasamenti e rallentamenti nel deflusso della pioggia e al primo temporale ne vediamo le conseguenze».

«A questo si aggiunga il fatto che per poter di garantire il corretto funzionamento delle fontane ornamentali è doveroso provvedere alla pulizia delle vasche – continua Pierucci -: un piano dei lavori coordinato è indispensabile per evitare interventi spot spesso più costosi e soprattutto meno risolutivi».

Riguardo invece le stazioni di sollevamento, in tutto sono 7 tra Viareggio  e Torre del Lago, si parla di interventi manutentivi sia dal punto di vista meccanico che elettrotecnico.

«Il malfunzionamento o peggio,  il non funzionamento,  delle pompe di sollevamento, situate all’interno delle vasche di raccolta delle acque meteoriche, può provocare seri problemi alla rete fognaria pluviale cittadina – spiega Pierucci - e  conseguentemente  seri pericoli alla viabilità  per la formazione di  allagamenti che possano  impedire  il transito  in piena sicurezza».

Nel dettaglio, saranno ripulite le vasche di raccolta invase da fanghi e rifiuti di ogni genere che nel corso degli anni si sono depositati. I quadri elettrici delle stazioni dovranno poi essere opportunamente un apparecchiatura di telecontrollo per il rilievo automatico di malfunzionamento e relativa  attivazione di chiamata per il pronto intervento.

«Interventi – conclude Pierucci – che hanno il loro punto di forza nella prevenzione e che serviranno a mantenere efficienti i sistemi di raccolta e di smaltimento delle acque e per evitare gli allagamenti a cui siamo purtroppo stati abituati negli anni passati».

 

ALTRE NOTIZIE SONO PRESENTI NELLE "BREVI DALL'ENTE" NEL MENU IN ALTO