NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Proseguendo la navigazione del sito o cliccando su `Approvo` acconsenti all`uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo

COOKIES

Cosa sono i Cookies
Un cookie è un file di testo che un sito web salva sul browser del computer dell’utente. Solitamente i cookie consentono di memorizzare le preferenze espresse dall’utente per non dover essere reinserite successivamente. Il browser salva l’informazione e la ritrasmette al server del sito nel momento in cui l’utente visita nuovamente quel sito web.

Uso dei Cookies

L’accesso ad una o più pagine del sito può generare i seguenti tipi di cookies:

  • Cookie      tecnici:      consentono il corretto utilizzo del sito. Possono essere di due tipi:
  • Persistenti:       rimangono memorizzati sul browser dell’utente fino a una certa data       preimpostata e variabile da Cookie a Cookie;
  • Di       sessione: vengono cancellati una volta chiuso il browser.
  • Cookie      analitici:      utilizzati dal server o da terze parti per raccogliere dati in forma      anonima e aggregata sull’utilizzo del sito web, la sorgente di traffico,      le pagine visitate e il tempo trascorso sul sito;
  • Cookie      tecnici di terze parti: utilizzati da      terze parti per consentire l’integrazione del sito con i profili social      per le preferenze espresse sui social network e la condivisione dei      contenuti da parte degli utenti.

Disabilitazione dei cookie
La maggior parte dei browser accetta i cookies automaticamente, ma è possibile rifiutarli. Se non si desidera ricevere o memorizzare i cookie, si possono modificare le impostazioni di sicurezza del browser utilizzato (ad es.: Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari Opera, ecc…). Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Indicazioni circa le modalità di gestione dei cookie possono essere acquisite consultando i siti ufficiali dei browser.

Mostra "Di mare e di terra" - l'universo colorato di Giovanni Lazzarini

lazzarini invito mostra

VIAREGGIO, 24 gennaio - Inaugurata venerdì 26 gennaio la mostra «Forme e colori nelle opere di Giovanni Lazzarini». L’esposizione, nata in seno alla stretta collaborazione con la famiglia dell’artista, è realizzata dal Comune di Viareggio con il contributo di CIR food cooperativa italiana per la ristorazione, la Fondazione Banca del Monte di Lucca e Arci Lucca Versilia.

Pittore e carrista, Giovanni Lazzarini è conosciuto nel mondo dell’arte e della cartapesta con lo pseudonimo di Menghino. Si dedica alla pittura incoraggiato da Uberto Bonetti, di cui aveva sposato la sorella Bianca, e fin dagli esordi si rivela un personaggio singolare. Nell’ambito del Carnevale, oltre alle sue doti di valente esecutore Menghino si contraddistingue per aver adottato nella cartapesta argomenti della satira politica italiana e internazionale, mentre nell’arte ha elaborato una sua personale visione del mondo viareggino caratterizzato da personaggi legati al mondo del mare e delle darsene.

Oltre sessanta opere, tra dipinti e sculture, per riscoprire e illustrare l’opera di un grande Maestro fortemente legato alla città come lui stesso descrive: «Ho cercato di dipingere questa particolare Viareggio sul filo della memoria, fra racconti e vita vissuta, fra realtà e immaginazione. I mezzi tecnici di origine artigianale, un modo di esprimermi quasi “vernacolare”, le mie lunghe osservazioni degli ex voto nella chiesa di sant’Andrea, prima ancora di scoprire Lorenzo Viani, mi hanno fatto concordare pienamente con quanti vogliono inserire il mio lavoro nel grande filone dell’arte e della cultura popolare».

La mostra sarà visitabile fino al 22 aprile. 

«Ringrazio l’Amministrazione e tutte le persone che ci sono state vicine e che hanno contribuito ad allestire la mostra – ha detto Giovanna Lazzarini, figlia di Menghino –: mio padre era legatissimo a questa villa, amava questi spazi che oggi lo vedono protagonista. Una scelta non casuale che spero piaccia anche a tutti quanti vorranno visitare la mostra». 

«La bellezza dei luoghi storici, come la villa Paolina – conclude l’assessore alla Cultura Sandra Mei - unita alla bellezza delle opere, doppia attrazione per chiunque voglia visitare le esposizioni, e cogliere l’occasione per vedere uno dei grandi maestri della trazione pittorica Viareggina»

Locandina - Invito inaugurazione (durata mostra dal 26/01/2018 al 22/04/2018)

 

 

 

 

 

 

 

ALTRE NOTIZIE SONO PRESENTI NELLE "BREVI DALL'ENTE" NEL MENU IN ALTO