CUORI CALDI: CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI VIAREGGIO E LE ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO LOCALE PER LA GESTIONE DEL DORMITORIO DI EMERGENZA IN CASO DI PERIODI DI GELO

Firmato questa mattina il protocollo «Cuori caldi» che ha l’obiettivo di ridurre al minimo il disagio notturno alle persone senza fissa dimora che dormono all’aperto: in tutto 16 posti letto messi a disposizione nella ex torretta Fs, con possibilità di acqua calda e un posto al riparo anche per eventuali animali.

Presenti l’assessore Gabriele Tomei e le associazioni di volontariato coinvolte: Croce Rossa Italiana comitato di Viareggio, Croce Verde di Viareggio, Misericordie di Viareggio e Torre del Lago, Libeccio Club Versilia, Ekoclub Versilia e coordinamento Caritas delle parrocchie città di Viareggio.

Per il secondo anno consecutivo, l’Amministrazione rende disponibile l’immobile in via Aurelia Nord (retro Stazione centrale), mentre le associazioni ne gestiranno l’organizzazione e l’accoglienza. Un totale di 16 brande con coperte e cuscini e sedia d’appoggio, bagno e possibilità di bevande calde. Al primo piano gli uomini e al secondo le donne: nel retro giardino inoltre, saranno allestite alcune gabbie per cani, da destinare agli animali che potrebbero eventualmente accompagnare gli ospiti.

 

E’ bene sottolineare che il servizio verrà attivato esclusivamente in caso di allerta meteo “arancione o rosso” per rischio gelo o neve a bassa quota, con l’avviso della Protezione civile comunale alle associazioni firmatarie. Il coordinamento Caritas delle parrocchie città di Viareggio garantirà l’accoglienza al dormitorio, facendo rispettare gli orari - ingresso dalle 19 alle 21, uscita non oltre le 8 - e le norme di accesso (coppie di sesso diverso separate e animali fuori). Le associazioni Croce Rossa Italiana, Croce verde, Misericordie gestiranno il controllo notturno turnando giornalmente e dormendo nella struttura. L’associazione Libeccio Club assicurerà l’apertura del centro di accoglienza e l’uso della cucina. L’associazione Ekoclub, gestirà la presenza di cani mettendo a disposizione cucce di ricovero e prendendosi cura delle operazioni di gestione operativa.

«E’ doveroso ringraziare tutte le associazioni di volontariato per il prezioso lavoro svolto – commenta l’assessore al Welfare Gabriele Tomei – sia nell’emergenza come nel quotidiano: questo protocollo offre un servizio che copre possibili situazioni di emergenza dando accoglienza e riparo a tutti, anche a chi di solito non usufruisce del dormitorio».  

ALTRE NOTIZIE SONO PRESENTI NELLE "BREVI DALL'ENTE" NEL MENU IN ALTO