Carta d'identità elettronica - Comune di Viareggio

Servizi | Anagrafe | Carta d'identità | Carta d'identità elettronica - Comune di Viareggio

Carta d'identità elettronica (CIE)

AVVISO!

PROROGATA LA VALIDITÀ DELLE CARTE DI IDENTITÀ IN SCADENZA DAL 31 GENNAIO 2020.

La Direzione Centrale per i Servizi Demografici del Ministero dell’Interno, con circolare n. 14/2020 del 10 dicembre 2020, ha comunicato che con Decreto Legge n. 125 del 7 ottobre 2020, convertito dalla legge n. 159 del 27 novembre 2020 è stata disposta la proroga della validità dei documenti di riconoscimento e di identità rilasciati dalle pubbliche amministrazioni al 30 aprile 2021.

Pertanto le carte d'identità scadute a partire dal 31 gennaio scorso o in scadenza, resteranno VALIDE FINO AL 30 APRILE 2021.

Si evidenziache LA VALIDITÀ AI FINI DELL’ESPATRIO DELLA CARTA DI IDENTITÀ RESTA LIMITATA ALLA DATA DI SCADENZA INDICATA NEL DOCUMENTO.

 

Che cos'è

Il D.L. 78/2015 recante "Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali", convertito dalla legge 6 agosto 2015, n. 125, ha introdotto la nuova Carta di Identità Elettronica (C.I.E.) con funzioni di identificazione del cittadino. Dal 20/06/2017 il Comune di Viareggio effettua il rilascio della nuova C.I.E.
Il processo di emissione della CIE è gestito direttamente dal Ministero dell'Interno; la consegna avviene entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta presso il recapito indicato dal cittadino.
La nuova CIE oltre ad essere strumento di identificazione del cittadino è anche un documento di viaggio in tutti i paesi appartenenti all'Unione Europea e in quelli con cui lo Stato italiano ha firmato specifici accordi.
Il supporto fisico della C.I.E. è dotato di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell'identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale).

 

Rilascio

La CIE, viene rilasciata dall'Ufficio Anagrafe Centrale  e dagli Uffici dell' ex Circoscrizione di Torre del Lago

La carta d'identità viene rilasciata a tutti i cittadini (anche ai minori di 15 anni di età) aventi residenza (o dimora, quindi dietro presentazione del nulla-osta di altro Comune), nel Comune.

La validità del documento varia a seconda dell'età:

10 anni per le persone maggiorenni;
5 anni per i minori di età compresa tra tre e diciotto anni;
3 anni per i minori di età inferiore a tre anni.

Ai cittadini italiani può essere rilasciata valida solo per l’Italia o valida anche per l’estero. La carta valida per l’espatrio equivale al passaporto ai fini dell'espatrio negli Stati membri dell'Unione Europea e in quelli in cui vigono particolari accordi internazionali.

Ai cittadini comunitari ed extracomunitari viene rilasciata solamente la carta d'identità valida per l'Italia. In questo caso ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l'espatrio.

Al momento del rilascio della Carta di Identità di un minorenne, quest'ultimo deve obbligatoriamente essere presente.

La CIE si richiede al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione.

Documenti da presentare

Richiesta della carta non valida per l'espatrio per cittadini italiani e comunitari:

il documento scaduto, se in possesso o altro documento di identificazione;
una foto tessera scatto recente, a capo scoperto, senza occhiali;

I minorenni devono essere accompagnati almeno da un genitore.

Cittadini extracomunitari devono presentare:

il documento scaduto, se in possesso o altro documento di identificazione;
una foto tessera scatto recente, a capo scoperto, senza occhiali;
permesso di soggiorno valido o la copia del permesso di soggiorno scaduto con l'originale della ricevuta attestante l'avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.
 
I minorenni devono essere obbligatoriamente presenti ed accompagnati almeno da un genitore.

Richiesta della carta valida per l'espatrio (solo cittadini italiani):

il documento scaduto, se in possesso o altro documento di identificazione;
una foto tessera scatto recente, a capo scoperto, senza occhiali;

Inoltre:

nel caso di minorenni, la presenza di entrambi i genitori. Nel caso che i genitori non siano contestualmente presenti al momento della richiesta, occorre presentare l'atto di assenso firmato dal genitore assente, con allegata copia del relativo documento di identità;

in caso di persona interdetta o inabilitata, l'assenso di chi esercita la tutela;

modulo assenso rilascio carta d'identità valida per l'espatrio del minore

 

Rinnovo

La carta di identità può essere rinnovata a partire da 180 giorni prima della scadenza.

Smarrimento e furto

In caso di smarrimento e furto, in aggiunta alla documentazione sopra indicata, occorre presentare la denuncia fatta a Carabinieri, Questura, Commissariato di P.S. o Polizia Municipale.
Per richiedere il blocco della propria CIE bisogna contattare il numero 800263388 fornendo i seguenti dati:
nome e cognome
codice fiscale
numero della CIE se disponibile
estremi della denuncia presentata alle Forze dell’Ordine

Deterioramento

In caso di documento deteriorato, presentare il documento da sostituire.

Possibilità di esprimersi sulla donazione di organi e tessuti.

La nuova C.I.E. prevede anche la facoltà per il cittadino maggiorenne di indicare il consenso o il diniego alla donazione di organi e/o tessuti in caso di morte.

Costi e modalità di pagamento

Per il rilascio della carta di identità è previsto il pagamento, al momento della richiesta, di un corrispettivo ministeriale di euro 16,79 (diritto fisso comunale di euro 5,16 e diritto di segreteria comunale euro 0,26 per un totale di euro 22,21. In caso di rilascio di “duplicato” la somma da versare è di euro 27,37 (per legge viene applicata la doppia tariffa di diritto fisso).

L'importo dovrà essere versato sulla piattaforma PagoPA con causale “Diritti per carta di identità elettronica”.

La consegna della CIE, a cura del Ministero dell'Interno, avverrà entro sei giorni lavorativi presso l'indirizzo indicato dal cittadino all'atto della richiesta

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (4 valutazioni)