Certificati on line - Comune di Viareggio

Servizi | Anagrafe | Certificati | Certificati on line - Comune di Viareggio

Il Comune di Viareggio ha attivato il servizio di rilascio di certificazioni on line (integrato con ANPR - Anagrafe Nazionale Popolazione Residente) con timbro digitale che consente al cittadino residente, o iscritto all’AIRE, di richiedere e stampare alcuni certificati di anagrafe e di stato civile, per sé e per i componenti della propria famiglia anagrafica, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo senza doversi recare presso gli uffici comunali, accedendo con identita' Digitale (SPID, CIE, CNS).

I certificati, firmati digitalmente dal Sindaco, resi validi ed autentici grazie alla tecnologia del Timbro Digitale, sono utilizzabili in formato PDF o stampabili su carta.

Il timbro digitale utilizzato dal Comune, è un codiceQR, che contiene in forma crittografata tutte le informazioni sul certificato (riferimenti temporali sulla data di creazione del documento compresa la firma digitale).

Sul certificato con timbro digitale in alto in alto a destra si trova il codiceQR del protocollo ANPR (solo per i certificati anagrafici) e in alto sul lato sinistro il codiceQR del timbro digitale.

 

Con il servizio “certificati on line” è possibile richiedere i seguenti CERTIFICATI ANAGRAFICI:

  • Esistenza in vita
  • Residenza
  • Stato di famiglia
  • Stato di famiglia con rapporti di parentela
  • Residenza AIRE
  • Stato di famiglia AIRE

E' possibile ottenere anche certificati cumulativi effettuando una scelta multipla cioè biffando le caselle relative alle certificazioni che si desidera ottenere (es. residenza e stato di famiglia).

Per gli altri tipi di certificati non compresi nell'elenco di cui sopra (es. certificati storici di famiglia e di residenza) è necessario rivolgersi agli uffici anagrafe di Viareggio e Torre del Lago nei giorni ed orari indicati nella sezione dedicata “Anagrafe” dell’Area tematica “Anagrafe, Stato Civile, Elettorale” presente nella home page del sito del Comune di Viareggio .

Si ricorda che dal 1 gennaio 2012 le certificazioni sono valide ed utilizzabili solo nei rapporti tra privati (banche, notai, poste ecc.).

Agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da esibire ad altre Pubbliche Amministrazioni e pertanto sui certificati destinati a privati viene apposta, a pena di nullità, la dicitura “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi”. Infatti, la normativa vigente (Legge 183/2011) obbliga la Pubblica Amministrazione e i gestori dei pubblici servizi ad accettare (e richiedere), in sostituzione dei certificati Anagrafici e di Stato Civile, l’autocertificazione.

 

Inoltre i certificati anagrafici, per legge, sono rilasciati in marca da bollo da Euro 16.

La marca da bollo dovrà essere in possesso del cittadino nel momento della richiesta del certificato poiché dovrà essere applicata a cura del richiedente nell’apposito spazio in alto a destra del certificato, pena la nullità del certificato stesso.

Il sistema richiederà il codice identificativo e la data di emissione della marca che dovrà essere antecedente o contemporanea a quella del certificato.

La marca andrà annullata lo stesso giorno del rilascio del certificato scrivendovi sopra la data al momento dell’apposizione sul documento cartaceo.

Il sistema produce sul certificato stesso una specifica indicazione dell’obbligo di assolvimento, liberando da qualsiasi responsabilità il Comune in merito alla non successiva apposizione della specifica marca.

E’ prevista la possibilità di rilascio dei certificati in carta semplice allorché venga dichiarato uno dei motivi di esenzione previsti dalla normativa, elencati dal sistema al momento della compilazione dei campi per la richiesta del certificato e tenendo presente che l’esenzione è invocabile solo ed esclusivamente se il certificato anagrafico è effettivamente necessario e funzionale all’uso indicato.

L’utilizzo di certificati rilasciati in esenzione da bolli per fini diversi da quelli indicati, equivale a evasione fiscale.

In entrambi i casi (certificati in bollo e certificati in carta semplice) non sono dovuti i diritti di segreteria (come stabilito dalla Delibera della Giunta Comunale n. 223/2021).

 

CERTIFICATI ON LINE

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1 valutazione)