Cos'è - Comune di Viareggio

Servizi | Casa | Legge 431/98 Contributo in conto affitto | Cos'è - Comune di Viareggio

L. 431/98 Contributo in conto affitto

Servizio erogato

Contributo per il pagamento del canone di locazione, calcolato in base alla percentuale di incidenza del canone di locazione sulla certificazione ISEE tenendo conto dei limiti indicati nel bando di concorso.

A chi è rivolto

Residenti titolari di contratto di locazione per abitazione principale nel Comune di Viareggio, di natura non transitoria regolarmente registrato e in regola con il pagamento dell’imposta di registro. Sono esclusi gli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica locati a canone sociale alloggi pubblici a canone agevolato e coloro che hanno già usufruito di altre agevolazione abitative.

Come si accede

Ogni anno viene pubblicato il bando di concorso (conforme alle indicazioni fornite dalla Regione Toscana con apposita deliberazione in merito) per la corresponsione del contributo del Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione di cui all’art. 11 della Legge 9 dicembre 1998 n. 431 e al decreto del Ministro dei Lavori Pubblici del 7 giugno 1999. Il modulo di domanda può essere scaricata da questo sito oppure ritirato, nel periodo di apertura del bando, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.), sito in Piazza Nieri e Paolini - piano terra. La domanda deve essere compilata in ogni sua parte, pena l’esclusione dal beneficio economico e deve essere allegata la documentazione richiesta. Per i cittadini extracomunitari deve essere allegata la dichiarazione rilasciata dall’Ambasciata relativa alla proprietà di beni immobili e redditi percepiti all’estero. La domanda deve essere presentata all’Ufficio protocollo entro la data di scadenza indicata nel bando o spedita con posta raccomandata o pec (per le domande inviate per posta - raccomandata a. r. - vale la data di spedizione attestata dall’Ufficio Postale).

Requisiti per l’accesso

vedi bando di concorso.

Documenti da fornire

- domanda di ammissione al contributo - copia delle ricevute di pagamento del canone di locazione;
- certificazione ISE/ISEE in corso di validità
- copia contratto di locazione.

Riferimenti normativi

Legge 431/1998 e decreti regionali in materia.

Tempi standard

La domanda deve pervenire entro i termini previsti dal bando e deve essere compilata in ogni sua parte pena l’esclusione dalla graduatoria.
L’Ufficio Casa procede all’istruzione delle pratiche e alla formazione della graduatoria e successivamente trasmette il fabbisogno necessario alla Regione Toscana, la quale provvede a ripartire il Fondo disponibile e lo trasferisce ai vari Comuni. Una volta ricevuto il trasferimento dalla Regione il Comune effettua la liquidazione dei contributi spettanti ad ogni richiedente previa verifica della regolarità dei pagamenti relativi all’anno di riferimento del bando

Validità

annuale  

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (1 valutazione)